LA NOSTRA PRESENZA SUL TERRITORIO

   16-31 agosto 2021

Giorni fa ho ricevuto questo messaggio che vorrei rispondere insieme a voi.

Eccolo:

“Padre, spero stia bene. Le scrivo semplicemente per chiederle cosa stanno facendo i missionari comboniani paladini della giustizia e della pace di fronte alle imminenti limitazioni di libertà e di fronte alla violenza delle coscienze a causa dei crescenti ricatti statali. Voi, che nella vostra storia avete visto nascere regimi totalitari, che ne avete conosciuto le limitazioni se non le espulsioni, riuscite a considerare normale tutto quello che sta accadendo? Pur volendo considerare che questo debba viversi ubbidientemente, di quale tipo di obbedienza parliamo quella fondata sul ricatto o quella fondata sulla fiducia. La discriminante tra queste obbedienze non è di poco conto perché è il rispetto della verità e della libertà. Diteci voi se bisogna inchinarsi all'”Impero” oppure confessare il primato di Dio”.

Prima di tutto mi viene spontaneo pensare a Gesù che non si preoccupa di cosa fare ma di come essere. A Gesù che non dice ai discepoli cosa devono fare ma come devono essere. A Gesù che non si allinea né con gli zeloti (coloro che usavano la violenza) né con gli scribi (i rassegnati che accettano il dato di fatto dell’impero). A Gesù che dice no al dominio, all’accumulare e al prestigio e dice prima di tutto un SI al servire, condividere, donare.

Alcuni semplici dati, gli altri aggiungeteli voi. La Banca d’Italia dice che nel 2020, le famiglie hanno messo da parte 126 miliardi: una cifra molto più alta dei 47,7 miliardi risparmiati nel 2019.

Gran parte di questo flusso di denaro, pari a poco più di 85 miliardi, è finita sui conti correnti in banca. La tendenza viene confermata anche dagli ultimi dati dell’Abi (Associazione bancaria italiana), che lo scorso maggio fotografavano sui depositi della clientela privata la presenza di 1.774,6 miliardi, ossia 135 miliardi in più rispetto a un anno prima.

Le realtà associative di volontariato affermano che stanno aumentando le morti di immigrati nel Mediterraneo e gli ostacoli all’accoglienza. I giornali, quando si degnano di scriverne, affermano che aumentano le realtà inquinanti terrestri, marittime e dell’atmosfera. Noi tutti siamo testimoni di una crescita di atteggiamenti di indifferenza nei confronti dell’altro, un’indifferenza che boccia l’I CARE” di don Lorenzo Milani e approva il motto fascista “me ne frego”.

Il nuovo nasce non da scelte dei missionari comboniani o da altre realtà istituzionali ed ecclesiali. Il nuovo nasce da quell’atteggiamento o stile di vita delle prime comunità cristiane, mai esenti da limiti, ma forti grazie a queste quattro caratteristiche: “Erano perseveranti nell’insegnamento degli apostoli e nella comunione, nello spezzare il pane e nelle preghiere” (Atti 2,42 e anche Atti 4, 32-35).

Grazie per motivarci ad essere comboniani autentici e grazie se in questo cammino di autenticità facciamo passi insieme.

In questa seconda quindicina di agosto partecipiamo al secondo campo over 35 che si realizzerà anche quest’anno a Noci (BA) dal 17 al 23 agosto. Saremo anche quest’anno un gruppo di 15 persone dall’età media di 49 anni. Chi vive in zona può farci visita particolarmente i pomeriggi in cui alle 16,00 iniziamo momenti di formazione; alle 18,00 celebriamo la Messa all’aperto sotto gli alberi; alle 20,00 ceniamo (siete invitati) e alle 20,45 ascoltiamo una testimonianza ogni sera. Al mattino invece lavoriamo dalle 7,30 alle 11,00 nei campi di Tracce Verdi e di Nuovi Orizzonti.

In contemporanea a Troia avremo anche quest’anno la visita di un gruppo di giovani del quartiere Scampia di Napoli. Gli abitanti di Troia sono invitati a manifestare la loro solidarietà offrendo frutta, verdura e qualche dolce o gelato o anche, perché no, qualche primo o secondo… Contattate Giacomo Mottola -346-3511205 oppure Elisa Salandra – 0881979064.

Per tutto il resto ci sentiremo all’inizio di settembre e non dimenticate di essere animatori!!!!!!!!

E non dimenticare neppure di essere solidali. AIUTATECI AD AIUTARE.

Per questo vi faccio presente ancora una volta i seguenti dati. Beati i poveri finché ci sono i poveri come te, come me, o meglio ancora, come Gesù…

Ecco i riferimenti: IT52G0306909606100000105858 INTESA SANPAOLO;

oppure: CCP 12031712 intestato a: Missionari Comboniani – Troia FG

Sottoscrivi o regala un abbonamento a NIGRIZIA e a PIEMME.

Con la gioia di poter dire SIAMO MISSIONE. P. OTTAVIO