Quarantasettesimo incontro

Quarantasettesimo incontro

Laudatosi’ – Ripercorriamo il cammino

Una prima riflessione.

Ritorniamo al testo della Laudato si’ per guardare con uno sguardo contemplativo la realtà che ci circonda e per scoprire che la natura è creazione!

 

E Dio vide che tutto quello che aveva fatto era molto buono. La creazione è il primo atto di Amore di Dio, fonte da cui scaturisce l’essere e la sua stessa vita, soprattutto nella creazione dell’uomo e della donna, fatti a Sua immagine (Gen 1, 26-27). Come per le dieci parole della legge che Dio diede a Mosè sul monte Sinai, dopo l’esodo dalla terra di schiavitù di Egitto; all’inizio della Genesi ci sono le dieci parole che rivelano la bontà e la bellezza dell’azione di Dio nel Creato: Gen 1, 3.6.9.11.14.20.24.26.28.29.

Il messaggio biblico della creazione è fondamentalmente positivo, prima che fosse rovinata dal peccato e questo viene ripetuto 7 volte: “Dio vide tutto quello che aveva fatto, ed ecco che era molto buono” (Gen 1, 4.10.12.18.21.25.31).

La stessa redenzione compiuta da Gesù è un riportare tutte le realtà della creazione al progetto iniziale, come viene ribadito da Gesù verso coloro che accettavano il ripudio della donna a proposito dell’unione voluta da Dio tra l’uomo e la donna: “al principio non è stato così” (Mt 19,4).

Gesù stesso ci introduce nel progetto di amore del Padre, usando parabole e similitudini, tratte dalla esperienza e dal quotidiano vissuto, mettendo in evidenza la vicinanza tra il divino e l’umano che simbolicamente rivelano l’uno la bellezza e la grazia dell’altro, allo scopo di rendere visibile il mistero della volontà di Dio, quello cioè di “ricapitolare in Cristo tutte le cose celesti e terrestri” (Ef 1, 9-10).

 

Ricordiamo e rileggiamo alcune parabole:

Il seminatore: Mt 13,1-9; Il granello di senape: Mt 13, 31-36; I vignaioli omicidi: Mc 12, 1-12; Il fico sterile: Lc 21, 29-33; La luce: Mt 5, 14-16; La toppa sul vestito e il vino nuovo: Mt 9, 16-17; I servi che vegliano: Mc 13, 33-37; Il servo fedele e infedele: Mt 24, 45-51; Il lievito: Mt 13, 33-35; La pecora smarrita: Lc 15, 1-7; Il banchetto di nozze: Mt 22, 1-14; I talenti: Mt 25, 14-30; Il tesoro nascosto: Mt 3, 44; La perla: Mt 13, 45-46; La rete: Mt 13, 47-50; Lo scriba: Mt 13, 51-52; Il servo senza pietà: Mt 18, 23-35; I due figli: Mt 21, 28-32; Sale della terra: Mt 5, 13; La zizzania: Mt 13, 24-43; Le dieci vergini: Mt 25, 1-13; Le pecore e i capri: Mt 25, 31-46; Il seme che germoglia da solo: Mc 4, 26-29; Il creditore e i due debitori: Lc 7, 41-47; Il buon Samaritano: Lc 10, 25-37; L’amico importuno: Lc 11, 5-8; Il ricco stolto: Lc 12, 16-21; Il fico sterile: Lc 13, 6-9; L’ospite umile: Lc 14, 7-11; Il costo del discepolato: Lc 14, 28-33; La moneta smarrita: Lc 15, 8-10; Il figlio perso e ritrovato: Lc 15, 11-32; Il fattore infedele: Lc 16, 1-13; Lazzaro e il ricco Epulone: Lc 16, 19-31; La vedova insistente: Lc 18, 1-8; Il fariseo e il pubblicano Lc 18, 9-14; Il buon pastore: Gv 10, 1-16; La vite e i tralci: Gv 15, 1-8).

 

Parliamone:• Condividiamo o meno quanto afferma papa Francesco al n, 61 della Laudatosi’:

“Se lo sguardo percorre le regioni del nostro pianeta, ci si accorge subito che l’umanità ha deluso l’attesa divina””.

 

Vediamo e ascoltiamo: https://laudatosiweek.org/it/home-it/ oppure:https://francescoeconomy.org/it/

e anche:  https://catholicclimatemovement.global/it/laudato-si-circuits-it/

 

Valorizziamo: In vista della conclusione dell’anno della Laudatosi’ valorizza:    https://www.google.com/search?q=24+maggio+2021+si+conclude+l%27anno+della+laudato+si&oq=&aqs=chrome.0.35i39i362l8…8.2624780j0j15&sourceid=chrome&ie=UTF-8

Settimana della Laudato si’ https://laudatosiweek.org/it/home-it/

Papa Francesco ci invita a partecipare alla settimana “Laudato si’ https://www.youtube.com/watch?v=SrVuy3c9rRk

gli incontri su Laudato si’ https://www.comboniani.org/?page_id=24261

 

Coinvolgiamo qualche persona alla quale facciamo conoscere questi nostri incontri.

 

Iniziamo con la diffusione di MONDIARIO 2021/22. Quest’anno sarà su “I CARE”.

E non dimentichiamo di sottoscrivere abbonamenti a NIGRIZIA – COMBONIFEM – PIEMME. Chiedete informazioni – Inviateci l’indirizzo completo e fate il versamento su uno dei seguenti due conti:

IT52G0306909606100000105858 INTESA SANPAOLO

oppure:   CCP 12031712 Missionari Comboniani – Troia  FG

E grazie anche a chi ci aiuta ad aiutare.

Missionari Comboniani – Troia – p. Ottavio – 0881970057  oppure 3482991309