Quarantacinquesimo incontro

ALCUNE LINEE DI ORIENTAMENTO E DI AZIONE

Siamo nel capitolo sesto. Al numero 246.

Obiettivo: comprendere come un’ecologia integrale è fatta anche di semplici gesti quotidiani nei quali spezziamo la logica della violenza, dello sfruttamento, dell’egoismo.

 

Quarantacinquesimo incontro  – 19 aprile  –  CELEBRARE

Nel nome del Padre …

Invochiamo lo spirito di Gesù di Nazaret

O Santo Spirito, tu che sei il Consolatore,

insieme con il Figlio e con il Padre

discendi in questo momento

e penetra con bontà

nell’intimo della nostra esistenza.

 

Fa’ che le nostre voci,

le nostre menti e i nostri sentimenti

si sentano uniti in un’unica preghiera di lode

il tuo amore ci riunisca in un cuore solo.

 

Sii la nostra luce

che sempre più a fondo ci fa conoscere il Padre

e scoprire il Figlio, Gesù,

e confidare in Te

che sei l’amore eterno.

Amen!

 

Educarsi ad una profonda spiritualità ecologicacomporta un radicale rinnovamento che parte da sé stessi. Come profeticamente indicava già nel dopo guerra don Primo Mazzolari, «Il mondo si muove se noi ci muoviamo, si muta se noici mutiamo, si fa nuovo se qualcuno si fa nuova creatura, imbarbarisce se scateniamo la belva che è in ognuno di noi». (Don Primo Mazzolari)

Cosa ci insegna questa riflessione?

 

Canto: Cantiamo a te…

 

Testo: Matteo 13, 31-33  31Espose loro un’altra parabola, dicendo: «Il regno dei cieli è simile a un granello di senape, che un uomo prese e seminò nel suo campo.

32Esso è il più piccolo di tutti i semi ma, una volta cresciuto, è più grande delle altre piante dell’orto e diventa un albero, tanto che gli uccelli del cielo vengono a fare il nido fra i suoi rami».
33Disse loro un’altra parabola: «Il regno dei cieli è simile al lievito, che una donna prese e mescolò in tre misure di farina, finché non fu tutta lievitata».

Condivisione della Parola

 

Gesto: su fogliettini scriviamo un’azione che realizziamo o che altri realizzano e li attacchiamo al cero pasquale.

 

Preghiere spontanee e terminiamo con Padre nostro

 

Preghiera: Ti lodiamo, Padre, con tutte le tue creature, che sono uscite dalla tua mano potente.

Sono tue, e sono colme della tua presenzae della tua tenerezza.    Tutti: Laudato si’!

 

Figlio di Dio, Gesù,da te sono state create tutte le cose. Hai preso forma nel seno materno di Maria, ti sei fatto parte di questa terra, e hai guardato questo mondo con occhi umani. Oggi sei vivo in ogni creatura con la tua gloria di risorto.           

Tutti: Laudato si’!

 

Spirito Santo, che con la tua luce orienti questo mondo verso l’amore del Padre e accompagni il gemito della creazione, tu pure vivi nei nostri cuoriper spingerci al bene.             

Tutti: Laudato si’!(Papa Francesco)

 

Canto: La voce degli ultimi (Magnificat)

Parliamone:• Le linee di azione che provengono dall’enciclica, le consideriamo realmente linee di crescita verso la pienezza della maturazione di fede che professiamo?

 

Valorizziamo:gli incontri su Laudatosi’https://www.comboniani.org/?page_id=24261

I vangeli di ogni giorno https://www.comboniani.org/?page_id=26565

nostre attività:  https://www.comboniani.org/?page_id=14959 (poi andare sulle “Attività” della comunità di Troia).

Nuovo profilo facebook https://www.facebook.com/oraimondo.41

 

Missionari Comboniani – Troia – p. Ottavio – 0881970057  oppure 3482991309

oraimondo.41@gmail.com facebook: ottavio.raimondo