Trentaseiesimo incontro

 

UN’ECOLOGIA INTEGRALE

 

Obiettivo:. Superare la frammentazione nella riflessione e nell’azione. Tutti i problemi sono sfaccettatura di un’unica crisi “GLOCALE”.

Dall’incontro 34° all’incontro 37° ci stiamo soffermando sul capitolo quarto della “Laudato si’”. Da numero 137 al numero 162.

 

Trentaseiesimo incontro  – 15 febbraio  –  UNA COSCIENZA GLOBALE PER UN IMPEGNO LOCALE (GLO-CALE)

 

Possiamo affermare che il capitolo quarto è il cuore dell’enciclica. L’ecologia integrale è il nuovo paradigma di giustizia, «un’ecologia che, nelle sue diverse dimensioni, integri il posto specifico che l’essere umano occupa in questo mondo e le sue relazioni con la realtà che lo circonda » (15). È questa una prospettiva che mette in gioco anche una ecologia delle istituzioni:

«… anche lo stato di salute delle istituzioni di una società comporta conseguenze per l’ambiente e per la qualità della vita umana: ogni lesione della solidarietà e dell’amicizia civica provoca danni ambientali». (142)

 C’è un legame tra questioni ambientali e questioni sociali e umane che non può mai essere spezzato, e il Papa lo fa capire con numerosi esempi. «L’analisi dei problemi ambientali è inseparabile dall’analisi dei contesti umani, familiari, lavorativi, urbani». «La crisi che viviamo è socio-ambientale».

 A sua volta, l’ecologia integrale «è inseparabile dalla nozione di bene comune» (156), da intendersi in maniera concreta, da concretizzare nella vita quotidiana in scelte solidali guidate da «una opzione preferenziale per i più poveri» (158) e dal desiderio di lasciare un mondo sostenibile alle prossime generazioni.

Nella costruzione di una nuova coscienza globale è importante capire quale posto occupare.

 

Le parole del filosofo Miguel Benasayag possono aiutarci a comprendere meglio questo.

«Penso che è molto difficile definirsi anti sistema, poiché il sistema è tutto. Il sistema include la propria contestazione. Credo che all’interno di una società esistano zone di resistenza, di creazione, di libertà e zone di oppressione e di morte.

Non mi sembra molto proficuo porsi in un modo o nell’altro fuori dalla società o fuori dal sistema. Bisogna pensare in termini più complessi. Per esempio, quali possono essere i canali di emancipazione esistenti dentro il sistema e non personalizzare la cosa; ossia poco importa come uno si sente: se “fuori”, “per” o “contro” il sistema. Mi sembra che bisogna vedere il tutto con un po’ più di obiettività, dicendo quali sono in questo sistema le vie della  costruzione, del nuovo, della liberazione».

 

Interagire per ripartire

  • Cosa possiamo aumentare per evitare il nostro impegno spesso frammentato?
  • Conosci associazioni, organizzazioni già impegnate in questo percorso? Come possiamo collaborare?

 

Parliamone: Ci domandiamo: perché il capitolo quarto(numeri 137-162  è il cuore della Laudato si’?

 Approfondiamo. https://riforma.it/it/articolo/2015/06/19/lecologia-integrale-dellenciclica-laudato-si-di-papa-francesco

 Valorizziamo: gli incontri su Laudati si’ https://www.comboniani.org/?page_id=24261

I vangeli di ogni giorno https://www.comboniani.org/?page_id=26565

nostre attività:  https://www.comboniani.org/?page_id=14959 (poi andare sulle “Attività” della comunità di Troia).

Nuovo profilo facebook https://www.facebook.com/oraimondo.41

 Possiamo valorizzare:  www.nigrizia.it e www.combonifem.it   

 

Coinvolgiamo qualche persona alla quale facciamo conoscere questi nostri incontri.

 

Chi lo desidera può sottoscrivere per sé o regalare a qualche persona amica uno dei seguenti abbonamenti;

Per Nigrizia l’abbonamento annuo cartaceo e digitale è di euro 35,00 e quello solo in versione digitale di euro 20,00  Per Combonifem il cartaceo per un anno è di euro 28,00 e il digitale di euro 14,00.         … e aiutateci ad aiutare!

E per i ragazzi l’abbonamento a PIEMME cartaceo euro 30,00; digitale euro 10,00.

Inviateci l’indirizzo completo e fate il versamento su uno di questi due conti: Eccoli i riferimenti: IT52G0306909606100000105858 INTESA SANPAOLO  oppure:   CCP 12031712 Missionari Comboniani – Troia  FG

 

Missionari Comboniani – Troia – p. Ottavio – 0881970057  oppure 3482991309

oraimondo.41@gmail.com  facebook: ottavio.raimondo