Ventisettesimo incontro

 

Il vangelo della creazione II parte

 

Obiettivo: Come cristiani siamo chiamati a essere sale, luce e fermento per poter trasformare la realtà nella quale viviamo.

 

Ventisettesimo incontro  – 14 dicembre –  lettura del testo

  

«La visione che rinforza l’arbitrio del più forte ha favorito immense disuguaglianze, ingiustizie e violenze per la maggior parte dell’umanità, perché le risorse diventano proprietà del primo arrivato o di quello che ha più potere: il vincitore prende tutto. L’ideale di armonia, di giustizia, di fraternità e di pace che Gesù propone è agli antipodi di tale modello, e così Egli lo esprimeva riferendosi ai poteri del suo tempo: «I governanti delle nazioni dominano su di esse e i capi le opprimono. Tra voi non sarà così; ma chi vuole diventare grande tra voi, sarà vostro servitore. (Mt 20,25-26)». (82)

«L’ambiente è un bene collettivo, patrimonio di tutta l’umanità e responsabilità di tutti. Chi ne possiede una parte è solo per amministrarla a beneficio di tutti. Se n on lo facciamo, ci carichiamo sulla coscienza il peso di negare l’esistenza degli altri. Per questo i Vescovi della Nuova Zelanda si sono chiesti che cosa significa il comandamento “non uccidere” quando un venti per cento della popolazione mondiale consuma risorse in misura tale da rubare alle nazioni povere e alle future generazioni ciò di cui hanno bisogno per sopravvivere». (95)

«Secondo la comprensione cristiana della realtà, il destino di tutta la realtà passa attraverso il mistero di Cristo, che è presente fin dall’origine: “Tutte le cose sono state create per mezzo di lui e in vista di lui”  (Col 1,16). “dall’incarnazione, il mistero di Cristo opera in modo nascosto nell’insieme della realtà naturale, senza per questo ledere la sua autonomia». (99)

«In tal modo, le creature di questo mondo non ci si presentano più come una realtà meramente naturale, perché il Risorto le avvolge misteriosamente e le orienta a un destino di pienezza. Gli stessi fiori del campo e gli uccelli che Egli contemplava ammirato con i suoi occhi umani, ora sono pieni della sua presenza luminosa». (100)

 

Parliamone e domandiamo ancora:

  • Cosa ne pensi?
  • Come influisce (o dovrebbe influire) la nostra spiritualità cristiana sui nostri stili di vita?

Approfondiamo. Rispettiamo persone e ambiente. Vediamo il video: Lettera di un bambino a Nelson Mandela: –  https://www.youtube.com/watch?v=EeaYXCq05QM

 

Incontri su Laudato si’: https://www.comboniani.org/?page_id=24261

La Parola di Dio di ogni giorno: https://www.comboniani.org/?page_id=25910

La nostra presenza sul territorio: https://www.comboniani.org/?page_id=26031

 

Ci documentiamo cercando siti sul tema riguardanti ciò che sta accadendo al nostro pianeta. Possiamo valorizzare:  https://www.youtube.com/watch?v=RCpZSre9KgQ  e continuiamo a leggere www.nigrizia.it e www.combonifem.it Per i ragazzi consigliamo la rivista PIEMME https://m.facebook.com/piccolomissionario/?locale2=it_IT

 

Coinvolgiamo qualche persona alla quale facciamo conoscere questi nostri incontri.

 

Missionari Comboniani – Troia – p. Ottavio – 0881970057  oppure 3482991309  –  oraimondo.41@gmail.com

facebook: ottavio.raimondo

 

Chi lo desidera può sottoscrivere per sé o regalare a qualche persona amica uno dei seguenti abbonamenti;

Per Nigrizia l’abbonamento annuo cartaceo e digitale è di euro 35,00 e quello solo in versione digitale di euro 20,00  Per Combonifem il cartaceo per un anno è di euro 28,00 e il digitale di euro 14,00.         … e aiutateci ad aiutare!

E per i ragazzi l’abbonamento a PIEMME cartaceo euro 30,00; digitale euro 10,00.

Inviateci l’indirizzo completo e fate il versamento su uno di questi due conti: Eccoli i riferimenti: IT52G0306909606100000105858 INTESA SANPAOLO filiale di Troia;

CCP 12031712 Missionari Comboniani – Troia  FG