Ventitreesimo incontro

 

Ventitreesimo incontro

Il Vangelo della creazione ­- Prima parte

 

Obiettivo: Essere consapevoli che la giustizia e la salvaguardia del creato dipendono dal tipo di relazione che abbiamo con Dio, tra di noi e con la natura.   

 

Ventitreesimo incontro  – 16 novembre  –  UNIRE LA FEDE ALLA VITA

 

Nell’enciclica si parla del vangelo della creazione come un progetto d’amore di Dio: raccogliere la saggezza delle distinte religioni in relazione al rispetto della Natura. Per questo i peccati contro la creazione, sono peccati contro Dio. C’è bisogno della conversione ecologica per uscire dal processo di autodistruzione nel quale stiamo sprofondando. È necessario un nuovo inizio e non soltanto una riforma. Dobbiamo avere la capacità di pensare al mondo come un progetto comune.

 Intorno alla Parola, la comunità si ripensa ministeriale, piccoli semi nella trasformazione della realtà. Comunità che in situazioni difficili ritrovano, con la forza dello Spirito di Gesù di Nazaret, la voglia di vivere il proprio impegno missionario. Attraverso la Parola, la comunità riscopre la capacità di restare immersi, senza affogare, nella realtà, nelle frontiere sociali costruite da un sistema che schiaccia, umilia e distrugge la dignità delle persone.

Partendo dal luogo storico e sociale degli impoveriti, la comunità si avvicina alla Bibbia con occhi nuovi. Scopre che la parola di Dio non è neutrale. Loro sono la Parola che si fa carne e il regno di Dio che si fa storia.

 

L’amore per gli impoveriti e per la Natura:

  • Ci spinge a fare scelte concrete in favore della vita.
  • Ci aiuta a essere coerenti nel linguaggio. Non si tratta di saper collocare le parole correttamente una dietro l’altra, bensì a impegnarsi affinché le parole siano verificate dalle nostre azioni e progetti comunitari.
  • Ci chiede di essere fedeli perché il luogo quotidiano dove viviamo la nostra fedeltà è nelle scelte fatte da Gesù che noi abbiamo deciso di seguire.
  • Ci aiuta a crescere con lo spirito concreto di fraternità e di solidarietà.

 

Interagire per ripartire

  • Come possiamo fare presente nella preghiera personale e comunitaria e nelle celebrazioni la preoccupazione per l’ecologia.
  • Che azioni concrete possiamo realizzare per rendere concreto il nostro impegno per trasformare la realtà che ci circonda?

Parliamone

Dialoghiamo e scriviamo: – Non abbiamo mai preso in considerazione la questione   – Ci stiamo informando attraverso letture e iniziative varie. Stiamo documentandoci sulle dimensioni delle ingiustizie tra i popoli, tra i diversi continenti.

 Ci documentiamo cercando siti su  testimonianze di persone che dedicano le loro energie alla solidarietà . Continua a leggere www.nigrizia.it e www.combonifem.it  Leggiamo e rileggiamo i brani dei numeri riportati sopra: nn. 62-75

 Coinvolgiamo qualche persona alla quale facciamo conoscere questi nostri incontri. E non dimentichiamo che Accanto alla Laudato si’. abbiamo ora un altro prezioso documento di papa Francesco: Fratelli tutti. Procuratevelo. Qui a Troia ne abbiamo copie.

 

A che punto siamo.  Siamo nella quarta serie dei nostri incontri.  I primi 5 sono stati su “SGUARDI DIVERSI”.

Dal 6 al 10 , su “DALLA CULTURA DELLO SCARTO ALLA CULTURA DELL’ACCOGLIENZA”.

Dal 11 al 15 su: “QUELLO  CHE STA ACCADENDO ALLA NOSTRA CASA COMUNE” (prima parte)  nn. 17-42

Dal  16 al 20 su: QUELLO  CHE STA ACCADENDO ALLA NOSTRA CASA COMUNE” (seconda parte)  nn.43-61

Dal 21 al 25 su “IL VANGELO DELLA CREAZIONE” (prima parte)   nn. 62-100

 

Missionari Comboniani – Troia – p. Ottavio – 0881970057  oppure 3482991309  –  oraimondo.41@gmail.com  facebook: ottavio.raimondo  – Sito: sul sito  www.comboniani.org  (Comunità Troia) troverai questo file scritto e quello parlato.

 

Chi lo desidera può sottoscrivere per sé o regalare a qualche persona amica uno dei seguenti abbonamenti;

Per Nigrizia l’abbonamento annuo cartaceo e digitale è di euro 35,00 e quello solo in versione digitale di euro 20,00  Per Combonifem il cartaceo per un anno è di euro 28,00 e il digitale di euro 14,00.  Giungerà qualche sottoscrizione? La tua?

Inviateci l’indirizzo completo e fate il versamento su uno di questi due conti: Eccoli i riferimenti: IT52G0306909606100000105858 INTESA SANPAOLO filiale di Troia; oppure: CCP 12031712 Missionari Comboniani – Troia  FG