Cominciamo oggi il nuovo anno liturgico e ogni giorni presenteremo una breve riflessione sulla prima lettura e una frase da ricordare. Vi invito a leggere ogni giorno il brano biblico indicato

 

1 dicembre 2019

Isaia 2,1-5 Venite, camminiamo nella luce del Signore.

Isaia ha una visione. Vede i popoli camminare verso il monte del Signore Dio. Vede i popoli che spezzano le spade per farne aratri e le lance per farne falci. Vede scomparire le guerre. La realtà di oggi è ben altra. Beato chi sa sognare e credere nel nuovo. Il presente è oscurità. Il sogno di Dio è luce. Misuriamoci sul sogno di Dio!

Debemos medir nuestra vida sobre el sueño de Dios.

Parola viva – Palabra viva

Siamo agli inizi. È l’aurora del nuovo e bel mondo sempre più simile a quello sognato da Gesù!

Nos encontramos al comienzo. Es el aurora de lo nuevo y bello, siempre mas semejante al mundo que Jesus ha soñado.

 

 

2 dicembre 2019

Isaia 4,2-6 Il germoglio del Signore crescerà

Il profeta vede la situazione disastrosa che attraversa il popolo d’Israele e ha il coraggio di annunciare che non è la fine ma l’inizio. Molti alberi vengono tagliati ma c’è sempre un germoglio che spunta e cresce. Il vero germoglio è Gesù. Con lui tu sei germoglio del nuovo se come e con Gesù vivi con cuore di figlio e di fratello e sorella dicendo SI a Dio, alla natura, alle persone, a te stesso, al vangelo. SI!

Tambien tu eres retoño si tu, como Jesus, vives con corazon de hijo y de hermano diciendo SI.

Parola viva – Palabra viva

La fede che chiude gli occhi sulle sofferenze delle persone non è altro che un’illusione. Solo una fede ferita è credibile. Solo da una fede ferita nasce il germoglio.

La fe que cierra los ojos frente a los sufrimientos de los demas es ni mas ni menos que una ilusion. Solo una fe herida es creible. Solo desde la fe herida nace el retoño.

 

3 dicembre 2019

Isaia 11,1-9 Su di lui si poserà lo spirito

È lo spirito che fa crescere il virgulto e dove il virgulto cresce l’impossibile diventa possibile: lupo e agnello, leopardo e capretto, vitello e leoncello li troveremo insieme. Magnifico orizzonte. E allora capisco quell’uomo che, dopo aver trascorso 7 anni in carcere a causa di una calunnia, incontra chi lo aveva calunniato, lo abbraccia e diventano amici.

Es el espiritu que nos hace crecer para que en nuestra vida lo imposible llegue a ser posible.

Parola viva – Palabra viva

“Un sorriso non costa nulla e produce molto. Arricchisce colui che lo riceve, senza impoverire colui che lo dona. Non dura che un istante ma il suo ricordo è talora eterno. Nessuno è così ricco da poterne fare a meno e nessuno è così povero da non meritarlo”. (p. Faber)

“Una sonrisa no cuesta nada pero produce mucho. Enriquece quien lo recibe, sin empobrecer quien lo dona. Dura solamente un momentito pero se recuerda para siempre. Nadie es tan rico para no necesitarlo, nadie es tan pobre para no merecerlo”. (p. Faber)

 

 

4 dicembre 2019

Isaia 25,6-10 Il Signore eliminerà la morte per sempre

C’è un sola strada per vincere il male: generare il bene. C’è una sola strada per eliminare la morte: amare la vita. C’è una sola strada per vincere la divisione che è decomposizione: creare incontro. Ma non basta che lo faccia il Signore devo farlo anche io.

Hay un solo camino para vencer al mal: enguendrar el bien.

Parola viva – Palabra viva

Le regole, le norme, sono molto comode mentre l’amore è molto scomodo perché l’amore ti chiede tutto mentre le norme e le regole ti fanno sentire a posto. L’amore è un tormento continuo e te lo porti dentro. Le regole e le norme sono fuori di te.

El amor lo pide todo y por lo tanto es mucho muy comprometedor. El amor te mueve desde adentro. La normas y las reglas se quedan afuera de ti.

 

 

5 dicembre 2019

Isaia 26,1-6 Egli ha abbattuto coloro che abitavano in alto

Il futuro non è di chi sta in alto. Il futuro è del povero. E il vero povero è quel falegname di Nazaret che è morto nudo dopo aver vissuto accogliendo e proclamando: Beati voi poveri. Si, solo il povero sa condividere come Luisa e Pancho che metà del pacco viveri che ricevevano dalla nostra comunità parrocchiale lo condividevano con altre famiglie più povere di loro. Davvero grandi Pancho, Luisa e i loro 5 figli.

El nuevo no lo construyen los que estan arriba!

Parola viva – Palabra viva

“La Chiesa ha il privilegio di poter offrire la testimonianza dell’amore di Dio che è misericordia e che considera gli esseri umani per quello che sono, invece di mirare il profitto che se ne può ricavare!”. (Luis Antonio Tagle)

Vamos aprendiendo a ver a las personas por lo que son no por los provechos que pueden darnos.

 

 

6 dicembre 2019

Isaia 29,17-24 Gli occhi dei ciechi vedranno

Si, i ciechi vedono e i sordi odono… Le promesse di Dio si realizzano sempre. I miei occhi che cosa vedono? Oggi vedono, e spero lo vedano anche domani, vedono che il bene e il bello possiamo contaminarlo o macchiarlo ma non possiamo cancellarlo. È il virgulto che sempre rispunta.

Las promesas de Dios se realizan siempre. Lo bueno podemos contaminarlo o mancharlo, no podemos borrarlo.

Parola viva – Palabra viva

I poveri mi stanno insegnando a vedere la vita come dono e come speranza. Il mondo ha bisogno di misericordia. Beati coloro i cui occhi sanno vedere al di là del profitto e dei propri vantaggi personali.

Dichoco quien logra ver con ojos de bondad y descubrir en cada persona la imagen de Hijo e di hermano o hermana.

 

 

7 dicembre 2019

Isaia 30,19-21.23-26 Il Signore ti farà grazia

Un sogno che diventa realtà. Vedrai il suo volto, udrai le sue parole… Abbondanza nelle valli e sulle colline. Tutto sarà luce, ovunque ci sarà vita. Questa è la carezza di Dio alla sua creazione. Missione è annunciare questo sogno.

Mira mas allà y decubriras el sueño de Dios, sueño de vida y plenitud para toda la creaciòn.

Parola viva – Palabra viva

Tu sei il Dio bello. Tu mi hai portato a innamorarmi di te. La tua carezza che chiamiamo grazia mi conquista ogni giorno e anche oggi mi fa dire a te e a tutti: “Tu sei meraviglioso, Abbà”.

Nunca tines el derecho de olvidar el amor con el que Dios te ama. Su amor es ternura que no escluye a nadie!

 

 

8 dicembre 2019

Genesi 3,9-15-20 Ti schiaccerà la testa

Maria tu hai creduto e ci hai donato Gesù, colui che il male lo ha vinto. Colui che è morto, è risorto e vive. Colui che per me è risurrezione e vita, ogni giorno. In Lui, con te, Maria, siamo anche noi vincitori. Tutta bella sei Maria.

Jesus vence el mal y nosotros con El somos vencedores como lo eres tu, amada Maria.

Parola viva – Palabra viva

Bella sei Maria.

Bella perché amata.

Bella perché sempre in cammino.

Bella perché Gesù lo doni.

Bella perché in te non ci sono muri, né confini.

Bella perché tu sei SI.

Hermosa eres Maria porque amada, y siempre en camino. Eres misionera de Jesùs.

En ti no hay muros. Tu eres SI.

 

9 dicembre 2019

Isaia 35,1-10 Fuggiranno tristezza e pianto

“Ma come posso essere triste se Dio mi ama?” “Sono la burattina del Signore!”

Due affermazioni di un uomo e di una ragazza nella cui vita non c’era posto per tristezza e pianto”.

Non hai cupo en la vida de quien se siente amado

Parola via – Palabra viva.

Sai da dove puoi scoprire che Dio ti ama? Lo scopri dal fatto che non ti da mai ciò che meriti ma ti da sempre ciò di cui hai bisogno: il suo abbraccio. Il vestito nuovo, l’anello al dito, i calzari ai piedi, il pranzo…

Hay un canto muy bonito que no debriamos olvidar. Ayudenme a recordar las palabras que dicen que la tristeza huye y llega la alegria… Y ahora cantalo!

 

 

10 dicembre 2019

Isaia 40,1-11 Dio consola il suo popolo

Riprendiamo in mano la nostra Bibbia e rileggiamo questo brano. Gioiamo e anche noi alla voce che dice “Grida”. E ciascuno di noi risponde: “Che cosa dovrò gridare?”. Grida che Dio è fedele. Grida che Dio è la nostra ricchezza. Grida che Dio ci raduna e ci invia. Grida: fratello, sorella Dio ti ama. Ama te più di se stesso.

Es hermoso este Dios que te comsuela, que se enternece y te acaricia. Alegrate y alaba.

 Parola viva – Palabra viva

Ciò che ringiovanisce la mia vita è la speranza, è il proiettarmi oltre me stesso, è il vivere come Gesù il Salvatore del mondo: vita e benedizione per tutti. Missione!

La esperanza es lo que hace bella mi vida y por la esperanza voy mas allà de mi mismo. Soy misiòn.

 

 

11 dicembre 2019

Isaia 40,25-31 Quanto sperano nel Signore riacquistano forza

Chi confida nel signore mette nella sua vita ali di aquila! Corre senza affannarsi. Cammina senza stancarsi. Aveva ragione quel giovane che diceva: “Dio mi ha dato un cuore che non si stanca”.

Quien en al Señor confia vola, corre camina sin cansarse.

Parola viva – Palabra viva

Non basta averle le ali. Vola l’aquila che le ali le apre, l’aquila che fissa i suoi occhi nel sole, l’aquila che lancia un forte grido. Gioisci aprendo i tuoi orizzonti, contemplando il sole che è Gesù, gridando il Vangelo al mondo intero. Oggi!

Hoy abre tus horizontes de vida; contempla el sol que es Jesus, grita el Evangelio al munto entero. Hoy!

 

 

12 dicembre 2019

Isaia 41,13-20 I miseri e i poveri cercano acqua ma non c’è. Io il Signore non li abbandonerò,

Dio ha mantenuto la sua promessa e continua a mantenerla. L’ha mantenuta con gli indios poveri del Mesico dove è apparsa il 12 dicembre 1541 Maria di Guadalupe. “Io sono vostra madre”. Non abbandona i poveri oggi. La tua solidarietà con i poveri ti rende bella notizia oggi.

Maria de Guadalupe, tu eres nuestra madre. Tu ha sido bella noticia para los indios de ahyer y lo eres para nosotros hoy. Tu eres la fidelidad de Dios que nunca se olvida de nosotros los pobres.

Parola viva – Palabra viva

Fiume di luce, Guadalupe.

Luce che fa fiorire la vita.

Insegnaci ad aprirlo il nostro mantello perché di fiori s’infiori la terra e il tuo volto s’imprima su quella ruvida tela.

Insegnaci a dire SI e COSI’ SIA.

Mamacita bella posiblemente nuestro amor es pequeño pero el tuyo es mucho mas grande, non tiene medida! Muchas gracias.

 

13 dicembre 2019

Isaia 48,17-19 Se tu avessi prestato attenzione ai miei comandi!

Per chi presta attenzione il suo benessere sarà come un fiume. Lui stesso sarà un fiume alle cui acque i popoli possono dissetarsi. Annuncia, racconta la tua fede e tu sarai acqua che disseta.

Anuncia, cuenta tu fe sin cansarte y tu vida llegarà a ser agua que quita la sed.

Parola viva – Palabra viva

Forse non ho prestato molta attenzione. Ma in questo momento gioisco per te che l’attenzione l’hai prestata e ti vedo come fiume la cui acqua disseta chi ti incontra. Se non ti stanchi di prestare attenzione la tua vita sarà sempre feconda.

Si no te cansas de escuchar con el corazon tu vida serà siempre fecunda.

 

14 dicembre 2019

Siracide 48,1-4.9-11 La parola di Elia bruciava come fiaccola

Elia ha prestato attenzione e ha realizzato il sogno di Dio come tutti i personaggi della storia di Israele, da Enoc fino a Simone che riparò il tempio (vedi capitoli 44-50). La vita di chi presta attenzione è ricchezza le cui azioni e le cui parole rimangono.

Quien descubre y vive la Palabra de Dios realiza el sueño de Dios.

 Parola viva – Palabra viva

Di rancho in rancho vendeva capi di vestiario. Non sapeva molte cose ma la sua parola faceva incontrare le persone. Ogni domenica con in piccolo registratore registrava la Messa. Durante la settimana, la sera nel rancho in cui si trovava, riuniva le persone e assieme ascoltavano la Messa!

Acerquense y escuchen. Quien se acerca y escucha vive y transmite vida.

 

15 dicembre 2019

Isaia 55,1-6.8-10 Venite a me. Ascoltate e vivrete..

Per essere come la pioggia che fa germogliare la terra è necessario un’inversione di marcia per imboccare la strada dell’ascolto e dell’incontro.

Nuestro Dios no se cansa de soñar vida para cada uno de nosotros. La vida florece donde hay encuentro y escucha.

Parola viva – Palabra viva

Amato Dio, tu sei venuto e continui a venire; hai ascoltato e continui ad ascoltare l’umanità ferita in cerca di vita. Tu ci inviti a fare lo stesso. Ci inviti ad essere discepoli del tuo Figlio amato Gesù mettendoci in cammino e ascoltando.

Nuestra vocacion es la de ponernos siempre en camino, siempre escuchando. Asì vivremos como tu vives.

16 dicembre 2019

Numeri 24,2-7.15-17b Una stella spunta da Giacobbe

(Matteo 21,23-27)

(Ogni giorno leggi il testo della prima lettura. Oggi il capitolo 24 del libro dei Numeri. Se puoi leggi anche il brano del vangelo del giorno di cui riportiamo il riferimento).

Balaam fa un annuncio a favore del popolo di Israele in cammino nel deserto. La stella nascerà da Giacobbe l’uomo ingannatore, questo è il significato del nome Giacobbe. Dalla debolezza nasce la speranza! Da Israele, che significa forza di Dio, nasce il regno che domina e distrugge. Non domandarti da dove viene ciò che incontri. Impegnati a scoprire in tutto la presenza di Dio, del Dio della vita, della vita per tutti.

Busca descubrir en toda clase de acontecimientos tambien los mas dificiles, la presencia de Dios.

 Parola viva – Palabra viva

“Siamo contro quella narrazione che vorrebbe metterci gli uni contro gli altri”. Lo afferma il popolo giovane delle “sardine”. Lo affermano i discepoli di Gesù che sogna, e noi con lui, vita per tutti. La stella è per tutti.

Nuestra vocacion no es vivir los unos en contra de los demas.. Nuestra vocacion es vivir en favor de los demas. Solo asì la vida serà vida para todos

.

17 dicembre 2019

Genesi 49,2.8-10 La tua mano sarà sulla nuca dei tuoi nemici

(Matteo, 1,1-17)

Questo brano fa parte della benedizione che Giacobbe dà ai suoi figli prima di morire. Leggi tutto il capitolo 49 della Genesi. Gesù è inserito in questa genealogia in cui debolezze e grandezze umane sono sempre guidate dal Dio della misericordia fedele alle sue promesse. Dio è fedele! Dio non abbandona.

Jacob bendice a sus hijos y cree en la fidelidad de Dios que siempre camina con sus criaturas, contigo.

 Parola viva – Palabra viva

Un signore un giorno mi disse: “Padre mi benedica”. “Mi inviti a dire-bene di te”, risposi. Benedire infatti vuol dire: dire-bene. Mai dire male (male-dire) sempre dire bene: bene-dire. Come Giacobbe con i suoi figli. Come Gesù con noi.

Bendecir es: decir-bien. Jacob dice bien a sus hijos. Jesus dice-bien a nosotros sobretodo cuando nos recuerda: “El Padre los ama”. Y tambien pasando por el mundo haciendo el bien y cumpliendo las voluntad del Padre Dios.

 

18 dicembre 2019

Geremia 23,5-8 Susciterò a Davide un germoglio giusto

(Matteo 1,18-24)

Dio continua ad agire nella storia, nella nostra storia. Per mezzo del profeta promette cose nuove e grandi. Il popolo non loderà Dio per ciò che Dio ha fatto in passato ma per ciò che fa oggi con noi suo popolo, con l’intera umanità. Con ogni persona e, possiamo dire, con i giovani e attraverso i giovani! Per ciò che ha fatto con Giuseppe, lo Sposo di Maria, che si è lasciato guidare dal sogno e ha vinto ogni dubbio e incertezza.

Hoy tenemos miles de cosas por las cuales alabar al Señor Dios. Alabalo no simplemente por lo que hizo en pasado, sino por lo que hace hoy y harà mañana.

 Parola viva – Palabra viva

Maria e Giuseppe vivono una storia d’amore unica e irrepetibile perché si fidano di Dio. “Ho imparato a consultarmi con Dio. Per conoscere l’ora guardo l’orologio. Per sapere che scelte devo fare, che parole devo dire, consulto il mio Dio, guardo ciò che lui ha fatto e come l’ha fatto”. Sono queste le parole di un giovane amico.

Si deseo conocer la hora del dia miro el reloj. Si deseo conocer quien soy yo y descubrir mi identidad escucho a mi Dios y lo que El hace con amor.

 

19 dicembre 2019

Giudici 13,2-7.24-25a   Egli comincerà a liberare Israele

(Luca, 1,5-25)

Quello di Sansone è un racconto popolare. Leggi tutto il capitolo 13 del libro dei Giudici. Non si dice il nome della madre di Sansone ma solo del Padre. Ambedue vivono una forte esperienza di fede e si rendono disponibili alla missione loro affidata. Molto vicina nei contenuti è il racconto della nascita di Giovanni il Battista di cui però si dice anche il nome della mamma: Elisabetta. La vera bellezza dei due racconti è la fiducia in Dio.

Los papàs de Sanson como de Juan el Bautista enfrentan todo con una confianza todal en Dios. Aquella confianza que debe llenar nuestras vidas.

 Parola viva – Palabra viva

È la Parola che guida Sansone, che guida Zaccaria. La Bibbia appartiene al popolo convocato per ascoltarla e riconoscersi in quella Parola. La Parola di Dio ci unisce e ci fa sognare il nuovo. La Parola di Dio è sempre buona notizia. Leggiamola, viviamola e annunciamola.

La guia de tu vida es la Palabra. La Palabra nos une y nos hace soñar lo nuevo.

 

20 dicembre 2019

Isaia 7,10-14 Chiedi un segno al Signore tuo Dio

(Luca 1,26-38)

Ad Acaz viene offerta l’opportunità di chiedere un segno ma Acaz è sfiduciato e non chiede nulla. Isaia allora profetizza ciò che poi secoli dopo si realizzerà in Maria di Nazaret la quale crede e dice: “Eccomi”. Beato e beata chi si fida di Dio e accoglie il suo progetto di vita. Maria aggiungerà anche la parola “serva” che nella Bibbia non significa “schiava” ma “persona di fiducia”.

Si vivimos la confianza de Dios para con nosostros y nuestra confianza en Dios, nuestras vidas llegan a ser bendicion.

 Parola viva – Palabra viva

La Parola di Dio è in grado di aprire i nostri occhi per permetterci di uscire dall’individualismo che conduce all’asfissia e alla sterilità. La Parola di Dio spalanca la strada della condivisione e della solidarietà. La Parola di Dio accolta, vissuta e annunciata ci rende discepoli.

Gracias a la Palabra de Dios salimos de nosotros mismos, nos abrimos al compartir y llegamos a ser discipulos.

 

21 dicembre 2019

Cantico 2,8-14 Eccolo! Viene saltando sui monti

(Luca 1,39-45)

L’amante del libro del Cantico dei Cantici di cui ti invito a leggere il capitolo 2, gioisce sentendo che l’amato sta giungendo. Ha gioito anche Elisabetta e il bambino nel suo seno all’arrivo di Gesù ancora nel grembo di Maria. Dio viene: gioiamo. La gioia deve essere la nostra forza, la nostra bellezza.

El Dios que nos ama continua a llegar en nuestras vidas, Su visita sea nuestra alegria profunda y verdadera que nadie puede quitarnos.

 Parola viva – Palabra viva

Un cristiano triste è una contraddizione. Non può essere triste chi si sente amato. L’amore ricevuto e donato riscalda e illumina: ci porta a dire SI.

Si tu te das cuentas que eres amado no puedes vivir en la tristeza. Tu vida llega a ser un continuo SI.

 

22 dicembre 2019

Isaia 7,10-14 La vergine partorirà un figlio che chiamerà Emmanuele

(Matteo 1, 18-24)

Rileggiamo lo stesso brano di martedì scorso. E nel vangelo contempliamo Giuseppe l’uomo giusto di quella giustizia che è dare all’altro ciò di cui ha bisogno. Giuseppe sa che la giovane Maria ha bisogno di fiducia…, di presenza…,

E anche Giuseppe come Maria non chiede prove, si fida, si rende disponibile.

Encontramos el mismo pasaje del martes antepasado. Pero ahora encontramos en el pasaje del evangelio a san Josè el hombre que es justo porque sabe dar al otro lo que el otro necesita. Maria necesitaba confianza y presencia.

 Parola viva – Palabra viva

Il Figlio che nasce, Gesù, è la persona la cui carta d’identità sono le beatitudini. Lo contempleremo questo bambino che sta per nascere come l’uomo delle beatitudini. Le annuncia negli ultimi tre anni della sua vita dopo averle vissute fin dalla nascita. Ci prepariamo al Natale di Gesù accogliendolo e sognando di essere anche noi le persone la cui carta d’identità sono le beatitudini. Ripeti oggi molte volte la prima beatitudine di cui tutte le altre sono una spiegazione: BEATI I POVERI IN SPIRITO, PERCHÉ DI ESSI È IL REGNO DEI CIELI.

Repite hoy muchas veces la primera de las bihenaventuranzas: FELICES LOS QUE TIENEN EL ESPIRITU DEL POBRE, PORQUE DE ELLOS ES EL REINO DE LOS CIELOS.

 

23 dicembre 2019

Malachia 3,1-4.23-24 Io manderò un mio messaggero

(Luca 1,57-66)

L’Antico Testamento termina con il profeta Malachia che assicura che Dio prenderà l’iniziativa e invierà il profeta Elia “egli convertirà i cuori dei padri verso i figli e il cuore dei figli verso i padri…” Noi sappiamo che è venuto uno più grande del Battista e più grande di Elia, uno il cui nome è Gesù il figlio di Maria. Gioiamo e attendiamo: Gesù è colui che è venuto, che viene e che verrà.

Jesus vino, viene y vendrà. El es la paz: reconciliacion universal. Bendito sea Jesus.

 Parola viva – Palabra viva

Continuiamo con le beatitudini, la carta di identità di Gesù e del discepolo:

– coloro che piangono a causa dell’oppressione e difficoltà…

– i miti spogliati dall’avidità dei malvagi e non rispondono con la violenza.

– coloro che vivono la giustizia, il dare a ciascuno ciò di cui ciascuno ha bisogno.

– i misericordiosi… coloro che danno il cuore al povero…

FELICES LOS COMPASIVOS, PORQUE OBTENDRAN MISERICORDIA.

 

24 dicembre 2019

2 Samuele 7,1-5.8b-12.14a-16 Il regno di Davide durerà in eterno

(Luca 1,67-79)

La visione di Samuele, leggi tutto il capitolo, e il cantico di Zaccaria sono la cornice più bella di preparazione alla nascita di Gesù. In Gesù Dio ci fa visita. Gesù è il sole che sorge e non tramonta. Lo sia per ciascuno di no.

Busca leer el capitulo 7 del segundo libro de Samuel. Lee tambien el cantico de Zacarias. Y en un ratito de silencio medita alabando y bendiciendo.

Parola viva – Palabra viva

Continuiamo con le beatitudini, la carta di identità di Gesù e del discepolo:

– coloro che hanno un cuore libero dalla cupidigia, ipocrisia…

– i promotori di pace, coloro che promuovono il benessere sociale…

– coloro che soffrono a causa del regno

E non dimentichiamo che il regno di Dio è servizio, condivisione e dono!

Natale di vita! Auguri

FELICES LOS QUE SON PERSEGUIDOS POR CAUSA DEL BIEN, PORQUE DE ELLOS ES EL REINO DE LOS CIELOS.

Navidad de vida. Felicidades.

 

25 dicembre 2019

Isaia 9,1-6 Ci è stato dato un figlio

(Luca 2,1-14)

Quando tutto è buio e freddo, celebro il sole che vince le tenebre e il freddo. CVdelebro Gesù

Quando tutto grida tenebre, buio, freddo e non speranza, celebro il sole che vince, la luce che illumina, la vita che scorre, la presenza che riscalda. Celebro Gesù.

Mi chiedo: qual è il buio, quale il freddo della mia vita personale, familiare, comunitaria, che ha bisogno di questa luce, di questo calore, piccolo e semplice che è Gesù?

Jesus tu eres el sol que vence, la luz que ilumina, la vida que crece. Tu eres el Hijo del Padre, el Hijo de Maria.

 Parola viva – Palabra viva

San Daniele Comboni ha passato una notte intera nella grotta di Betlemme. La povertà del luogo lo ha impressionato così profondamente da dargli la forza di innamorarsi dell’Africa e dei poveri, gli schiavi, ai quali ha dato tutta la vita. Natale 2019 Natale di innamoramento, di discesa nelle periferie del mondo! Natale di Gesù e Natale nostro.

Daniel Comboni pasò toda una noche en la cueva de Belen. Navidad de Jesus. Navidad nuestra si con Jesus el amor nos lleva a bajar en las periferias del mundo.

 

 26 dicembre 2019

Atti 6,8-10; 7,54-59 Ecco contemplo i cieli aperti

(Matteo 10,17-22)

Stefano il primo fiore della prima comunità cristiana. Stefano il fratello che vede i cieli aperti che gli permettono di illuminare ciò che passa con la luce di ciò che rimane, la fedeltà di Dio, del Dio per il quale non c’è morte. Stefano colui in cui è lo Spirito a parlare. Sii tu Stefano!

La fidelidad de Dios se manifiesta en Esteban. Donde se manifiesta la fidelidad de Dios no hay muerte sino solo vida!

Parola viva – Palabra viva

Stefano non vede le persone che minacciano la sua vita! Stefano vede i cieli aperti. Che cosa vedo io? Se vedo minacce e pericoli la mia non sarà vita. Se vedo i cieli aperti la mia sarà vita vera, feconda, benedizione.

Si miro a las dificultades, a las amenazas, mi vida serà tristeza. Si logro ver los cielos abiertos mi vida serà fecunda, bendicion para el mundo entero.

 

27 dicembre 2019

1 Giovanni 1,1-4 Quello che abbiamo veduto e udito lo annunciamo

(Giovanni 20,2-8)

È bello che anche noi possiamo dire che ciò che abbiamo visto e udito, questo lo annunciamo. Giovanni ha visto una tomba vuota. Ha creduto nella vita. Ma prima ha saputo correre e anche ha saputo attendere l’arrivo dell’amico Pietro.

Saper prendere le proprie decisioni e sapere rispettare i tempi dell’altro. È importante!

Que cada uno de nosotros sepa tomar sus propias decisiones y sepa tambien respetar al otro con sus tiempos y caracteristicas.

 Parola viva – Palabra viva

Giovanni ci dice: “Il Padre vi ama”. Dio ci ha amato per primo e non come conseguenza di qualcosa che abbiamo fatto, non dopo aver visto se eravamo generosi o no. Sempre all’inizio di tutto c’è l’amore gratuito di Dio.

El amor gratuido de Dios lo encontramos al comienzo de todo. Este amor es el manantial de la vita, De la vida tuya y mia, de la vida de todos y de cada uno.

 

 

28 dicembre 2019

1 Giovanni 1,5-2,2 Il sangue di Gesù ci purifica

(Matteo 2,13-18)

Gesù non sparge il sangue degli altri ma il suo proprio sangue. È il tuo sangue che cambia il mondo e lo rinnova. È il sangue dei missionari martiri, la vita donata di Daniele Comboni che crea il nuovo. È il sangue di una donna, sangue donato, che fa nascere una nuova creatura.

No es la sangre de los demas que construye lo nuevo, sino la sangre tuya, sangre derramada con amor.

Parola viva – Palabra viva

Certamente ti commuove vedere un bambino che ha bisogno di tutto, che dipende in tutto. Beati noi se nel suo pianto o in altri suoi gesti sappiamo scoprire ciò che ci chiede. Beati noi se sappiamo scoprire il suo bisogno di vivere.

Dichosos nosotros si logramos descubrir en el llanto del niño su deseo de vivir.

 

 

29 dicembre 2019

Siracide 3,3-7.14-17a Il padre sarà onorato

(Matteo, 2,13-15.19-23)

Dio è famiglia. Abbiamo un solo Dio ma non un Dio solo. Dio è comunione è famiglia! Nella famiglia ciò che è bello è il dono, l’essere per l’altro, con l’altro, nell’altro. Ogni membro della famiglia si realizza nella misura in cui realizza l’altro. Il figlio che onora il padre, il padre che prende, come Giuseppe il figlio, e lo porta in salvo insieme a tutta la famiglia cominciando dalla madre.

Lo que hace hermosas nuestras familias y cada familia es la cercania entre las personas; vernos como riqueza. Decirnos: sin tu presencia mi vida, es mas pobre, no tiene sentido.

 Parola viva – Palabra viva

L’amore gratuito di Dio deve essere lo stesso amore gratuito che rende belle le nostre famiglie. Dove c’è amore lì c’è gioia. L’amore è la sorgente della gioia di una famiglia. Ottavio non ha formasto una famiglia ma Ottavio si sente famiglia e vive con te relazione di famgilia. Da questo sentirci famiglia nascono queste riflessioni di ogni giorno.

Quien ama vive. Quien ama construye familia. Quien ama sabe decir al otro: tu eres yo. Tu eres mi vida.

 

 

30 dicembre 2919

1 Giovanni 2,12-17 Avete conosciuto il Padre

(Luca 2,36-40)

Chi conosce il Padre cresce. Conoscere nella Bibbia non è sinonimo di sapere ma è sinonimo di vicinanza, di intimità. Gesù cresce per ché si sente vicino al Padre, nel Padre. Se sei in intimità con il Padre tu cresci.

Crece quien vive en la cercania con Dios, el Abbà, el Padrecito.

 Parola viva – Palabra viva

Gesù tu scopri la bellezza del Padre anche nelle realtà più semplici e deboli come gli uccellini del campo. Alla fine di questo anno 2019 insegna anche a noi a scoprire la bellezza del Padre che è sempre presente in tutto ciò che ha creato e in ogni persona.

Si, necesitamos descubrir a nuestro Abbà, “papi” Dios, en su ternura y en su presencia amable que todo lo ama y todo lo acaricia. Nuestro Dios es el Dios de las caricias.

 

31 dicembre 2019

1 Giovanni 2,18-21 Questa è l’ultima ora

(Giovanni, 1,1-18)

Terminiamo l’anno civile con il capitolo due della prima lettera di San Giovanni. Leggiamo questo capitolo e “rimaniamo il Lui” perché il tempo e lo spazio ci aiutino a crescere per essere testimoni gioiosi del Dio della vita, di quel Dio che ci viene presentato dallo stesso Giovanni nel primo capitolo del suo vangelo. Leggiamolo. E dopo averlo letto ci diamo un abbraccio . L’abbraccio dei figli, dei fratelli e sorelle che abbiamo vissuto insieme un anno, il 2019, e che ci prepariamo a vivere il 2020. AUGURI

Vamos poniendonos de rodillas y vamos leyendo primero a solas y en seguida con otras personas, el capitulo primero de la primera carta de Juan. En seguida vamos dan donos un abrazo.

 Parola viva – Palabra viva

Il 2019 termina oggi. Nel corso del 2019 Dio non si è mai stancato di dirmi il suo amore. Non si è mai stancato di inviarmi al mondo come discepolo di Gesù. Non si è mai stancato di rivestirmi dello Spirito che tutto rinnova. Gioisco e dico grazie. Lo dico personalmente e lo dico con quanti incontro.

Termino este año recordando lo que he aprendido en Mexico: de veras Dios es grande porque para El nada es pequeño. FELICIDADES.