Il Consiglio Generale dei Comboniani, nella prima metà di giugno, ha organizzato due incontri telematici con, rispettivamente, la Commissione Precapitolare – 8 giugno – e i Delegati al Capitolo – 14 giugno.

Uno dei punti trattati è quello riguardante la data di svolgimento del Capitolo. Il mese di giugno si è rivelato quello con il più alto indice di preferenza relativa (36%).

Dopo questo discernimento, il Consiglio Geneale ha deciso di chiedere alla Congregazione dei Religiosi (CIVCSVA) il permesso di differire il Capitolo già indetto e di ri-convocarlo a Roma, nella Casa della Curia Generalizia, dal 1° al 30 giugno 2022.

Una lettera con la richiesta ufficiale è stata inviata al Prefetto della CIVCSVA e si attende una risposta. Nel momento in cui la risposta confermasse, come ci si aspetta, questa decisione, il CG pubblicherà una nuova lettera di indizione con tutti i dettagli del caso relativi alle scadenze del processo;

La scelta di Roma ha come prima e desiderata opzione l’utilizzo della Casa Generalizia. Se malauguratamente la situazione epidemiologica rendesse impossibile assicurare il distanziamento necessario e l’utilizzo in genere dell’aula capitolare, occorrerà scegliere un’altra locazione più adatta nei dintorni di Roma.

La scelta di giugno 2022 permette inoltre di evitare che lo svolgimento del Capitolo interferisca con altre attività presenti nel Centro di Formazione Permanente come l’ACFP, la formazione permanente dei Confratelli studenti e le specializzazioni. L’ACFP si svolgerà in una forma abbreviata di sei mesi, con termine della fase “romana” a fine maggio e il resto fuori Roma.