PADOVA: Cent’anni di presenza comboniana (2)

14 ottobre 1931

Il mese scorso abbiamo raccontato gli inizi della presenza comboniana a Padova e la costruzione del seminario missionario. La sua inaugurazione ufficiale ebbe luogo il 14 ottobre 1931

È un gran giorno quel 14 ottobre, che vede la presenza del nuovo Superiore generale, padre Pietro Simoncelli, di mons. Formaglio, parroco del Carmine, nel cui territorio si trova la nostra casa, don Lino Stevanin, delegato delle Opere missionarie. A presiedere la cerimonia è venuto mons. Elia dalla Costa, vescovo di Padova. Presenti anche amici e benefattori.

I padri Candido Uberti, superiore, e Angelo Abbà fanno gli onori di casa. Significativa la presenza di quest’ultimo, a Padova fin dagli inizi dell’opera comboniana, che presenta la casa e il suo scopo e chiede al vescovo la benedizione per la casa e per sé stesso, in partenza per la missione in Africa.

Il vescovo benedice gli inizi di questo seminario missionario e chiede a Dio che la benedizione arrivi a tutti i seminaristi che verranno formati in questa casa seminario, ai formatori e ai benefattori che, con la loro generosità, sosterranno l’opera. La casa è dedicata a San Giuseppe. La stampa locale dà conto di questa inaugurazione. Ne scrivono La Difesa del popolo (11 ottobre), Il Gazzettino di Padova (15 ott.), La Provincia di Padova (14-15 ott.) e Il Veneto (6 e 16-17 ott.). In quel mese di ottobre arrivano i primi seminaristi: sono una trentina. E così il seminario si anima di vita e inizia un lungo percorso.

Intanto, la comunità comboniana continua il suo impegno pastorale a sant’Agnese e la sua attività di animazione missionaria e di ministero nelle parrocchie della diocesi. La prevista chiesa santuario di san Giuseppe, annessa al seminario, è però rimasta alle fondazioni.

Si supplica san Giuseppe di trovare i denari per continuare la sua casa…

Il 16 novembre 1931, una folla di amici ringrazia e saluta padre Abbà che lascia Padova per la missione. La sua opera, la sua riconosciuta capacità di animatore missionario e di guida spirituale sono solide basi su cui è cresciuta e fondata la presenza comboniana a Padova. Due anni scolastici dopo l’inizio, il 27 agosto 1933, il primo gruppo di seminaristi missionari, terminata la loro formazione a Padova, raggiungono il seminario comboniano a Brescia.

Agli inizi del 1934, il seminario missionario di Padova accoglie 4 padri, 4 fratelli, 3 scolastici e 60 piccoli seminaristi.

I missionari comboniani a Padova