Una sessantina di concelebranti, soprattutto comboniani, hanno accompagnato Giovanni Antonello nella cerimonia di ordinazione sacerdotale che si è svolta nella festa dei santi apostoli Pietro e Paolo nella parrocchia del Tempio Votivo, a Verona. Celebrante il vescovo diocesano mons. Giuseppe Zenti.

Presente anche il superiore provinciale dell’Egitto-Sudan p. Richard Kyankaaga, superiore diretto di Giovanni che appartiene giuridicamente a quella provincia.

Il vescovo, molto a suo agio, ha condotto la celebrazione sottolineando gli aspetti più importanti dell’ordinazione mettendone in risalto principalmente il carattere missionario e l’importanza dell'”ad gentes” oggi. Ha mostrato affetto e ammirazione per i “comboniani doc” – così li ha chiamati – che secondo lui sono quelli che veramente si spendono per una evangelizzazione senza frontiere.

Molto attenta l’assemblea, che ha accompagnato con passione ed emozione. Alla fine la benedizione che il vescovo ha chiesto a Giovanni di dare alla sua famiglia un po’ come riconoscimento di un lungo percorso che ha avuto sempre là la sua principale ispirazione. 

Dopo la cerimonia, la festa è continuata nella nostra casa e, il giorno successivo, la domenica, con la prima messa nella sua parrocchia.