Il sito dei comboniani in Italia

La missione come unico orizzonte

L'Africa è l'ispirazione originale

Impegno per la promozione umana, la giustizia e la pace

Intercultura, dialogo, integrazione

Apertura al futuro senza mai rinnegare il passato

P. Manuel João

P. Manuel João

P. Manuel João si occupa di temi di formazione permanente in italiano, inglese, spagnolo, francese e portoghese. Il suo è uno sguardo missionario sul mondo e sulla chiesa. Propone soprattutto temi di spiritualità. Entra nel suo Blog.

P. Giulio Albanese

P. Giulio Albanese

Dirige la rivista Popoli e Missione

P. Giulio Albanese lavora nel settore di comunicazione della CEI ed è una voce autorevole del mondo missionario nei grandi mezzi di comunicazione. E’ autore di vari libri. Entra nel suo blog.

P. Alex Zanotelli

P. Alex Zanotelli

Animatore missionario

P. Alex Zanotelli segue i principali movimenti alternativi della società italiana. E’ personalmente impegnato nella lotta contro la povertà, contro le mafie e a favore della pace. Vive nel quartiere Sanità di Napoli. Entra nel suo Blog

P. Ottavio Raimondo

P. Ottavio Raimondo

Animatore missionario

P. Ottavio Raimondo è animatore missionario a Bari. E’ impegnato a promuovere percorsi di formazione alla mondialità, alla giustizia, pace, al dialogo, all’incontro. Offre spunti giornalieri di riflessione sulla Parola.

P. Antonio Guarino

P. Antonio Guarino

Lavora con immigrati

P. Antonio Guarino lavora in una parrocchia esclusivamente di immigrati, a Castel Volturno (CS). Cerca di creare dinamiche di incontro e dialogo tra persone di provenienza ed etnia diversa. Entra nel suo Blog.

Nigrizia

Sono centinaia ormai le condanne a lunghe pene detentive o alla pena di morte comminate da tribunali [...]

«Si dice che la cosa più tremenda del nazismo sia il suo lato disumano. Sì. Ma ci si deve arrendere [...]

L’Arabia Saudita stende la sua pericolosa ragnatela geopolitica anche sull’Etiopia e l’Eritrea. Ques [...]

È mezzogiorno di sabato. Maboneng si riempie dei profumi di cucine dal mondo: francese, italiana, gi [...]

POCHE DOMANDE, MENO RISPOSTE

di Luca Manes - Si è parlato tanto di Africa all’assemblea degli azionisti dell'Eni, la più grande multinazionale italiana, ancora partecipata al 30% dallo Stato. Ma più che dei risultati economici e dei barili estratti nel continente nero, l'oggetto della discussione...

leggi tutto

Centrafrica, attacco con granate in chiesa

Giovedì 3 maggio 2018 Almeno sedici persone sono morte e decine sono rimaste ferite in un attacco sferrato contro la chiesa di Nostra Signora di Fátima a Bangui, la capitale della Repubblica Centrafricana. Gli assalitori, che secondo fonti locali apparterrebbero a un...

leggi tutto

SI CHIAMA CRIMINE LA GUERRA CONTRO LA SIRIA

di Mostafa El Ayoubi - È giunta ormai al suo ottavo anno la guerra imposta ai siriani. L’insurrezione armata scoppiata nel marzo 2011 ha devastato la Siria, uno dei pochi paesi laici e culturalmente avanzati del mondo arabo. Pur con le sue contraddizioni e i suoi...

leggi tutto

Comboniani riflettono intercultura

A Limone sul Garda, comboniani di diversi paesi europei si sono riuniti nel tradizionale Simposio che si realizza nella settimana di Pasqua. Quest'anno il tema è stato l'intercultura, intesa come la grande sfida della società attuale. Il Simposio ha cominciato col far...

leggi tutto

Solidarietà ai volontari di Open Arms

Siamo amareggiati e delusi per la decisione della Procura di Catania, diretta da Carmelo Zuccaro, che ha posto sotto sequestro la nave Open Arms della organizzazione non governativa spagnola ProActiva Open Arms e notificato l’avviso di garanzia al comandante, al...

leggi tutto

2025, SEMPRE PIÙ AFRICA

Una forte crescita demografica, una maggiore integrazione nell’economia mondiale, una più accentuata alternanza politica alla guida degli stati. Lo rileva un rapporto dell’Istituto dell’Unione europea degli studi sulla sicurezza. di François Misser - I politologi...

leggi tutto

LA FEROCIA DEI BOKO HARAM

Non è facile avere una precisa ricognizione dell’attività terroristica di Boko Haram, poiché la disomogenea copertura fornita dai media locali non consente di riportare con la dovuta esattezza il volume complessivo degli attacchi. Per fornire una ricognizione precisa,...

leggi tutto

NIGER: NON C’ENTRA LA SICUREZZA

«Ma che cosa possono fare in Niger gli italiani che già non facciano i francesi e gli americani? La verità è che c’è una guerra di posizionamento, in una regione chiave del mondo in termini di crescita e sviluppo». A parlare con l’agenzia Dire è Hassane Boukar,...

leggi tutto

2017: nulla da festeggiare per i bambini

Nel 2017 i bambini che vivono in zone di conflitto in tutto il mondo hanno subito un numero impressionante di attacchi. Lo denuncia l'ultimo rapporto dell'Unicef sottolineando che le parti in conflitto hanno palesemente ignorato le leggi internazionali per la...

leggi tutto

Auguri comboniani

È Natale ogni volta che sorridi a un fratello e gli tendi la mano. È Natale ogni volta che rimani in silenzio per ascoltare l’altro. È Natale ogni volta che non accetti quei principi che relegano gli oppressi ai margini della società. È Natale ogni volta che speri con...

leggi tutto

E’ questo il nostro Natale?

Sono indignato davanti a quest’Italia che si sta sempre più militarizzando. Lo vedo proprio a partire dal Sud, il territorio economicamente più disastrato d’Europa, eppure sempre più militarizzato. Nel 2015 è stata inaugurata a Lago Patria (parte della città...

leggi tutto

Cala lento il sipario su Mugabe

Dopo 37 anni, l’era del presidente dello Zimbabwe, Robert Mugabe, sembra giungere al termine. A 93 anni, il più vecchio Capo di Stato del mondo non è più riuscito a gestire le lotte interne al suo partito, lo Zanu-Pf. In passato ha mantenuto il potere con il pugno di...

leggi tutto