Chi siamo

I missionari comboniani prendono il loro nome da San Daniele Comboni, primo vescovo dell’Africa Centrale e fondatore della Congregazione, nel1867. È composta da missionari, sacerdoti e fratelli, che si dedicano all’evangelizzazione e promozione umana in Africa, America, Asia e Europa. Sono più di 1600 missionari sparsi nel mondo che consacrano la vita agli altri. Vivono a servizio dei più poveri cercando di oltrepassare le frontiere geografiche, culturali, sociali e religiose.

Per molti anni si dedicò esclusivamente alla missione in Africa. Su richiesta del papa Pio XII, si aprì a metà del secolo scorso all’America e, più recentemente, all’Asia. Ovunque lasciò persone che sparsero il loro sangue per testimoniare la serietà del loro impegno a favore dei poveri.

L’istituto oggi comprende, oltre ai missionari, fratelli e sacerdoti, e alle suore, eredi delle “Pie madri della nigrizia”, anche laici consacrati o secolari e laici associati. In Italia sono particolarmente impegnati nella formazione missionaria per i giovani, nel servizio agli immigrati, nella promozione della giustizia e della pace, in collaborazione con la chiesa locale. Molto nota per la competenza riguardo all’Africa e al mondo nero la rivista mensile “Nigrizia”.