Il ciclone che ha colpito Mozambico e Malawi seminando morte e distruzione esige che ora si passi dalla commozione a gesti concreti di coinvolgimento e solidarietà. Tutti, pur lontani fisicamente, possiamo e dobbiamo fare qualcosa per soccorrere le popolazioni locali. Ti invito allora alla solidarietà: condividendo quello che sei in grado di fare (come comunità) e stimolando persone che puoi raggiungere a muoversi nella stessa direzione. Fondazione Nigrizia ha già dato la sua disponibilità a essere ponte tra noi e le realtà localmente impegnate nell’aiuto alle vittime e nella ricostruzione. Mondo Aperto può fare altrettanto, così come l’economato provinciale. Sono le strutture che abbiamo a disposizione per far arrivare gli aiuti a progetti e persone concrete.

Sia il nostro modo di rendere concreta la penitenza quaresimale.

Loading...
Related Video