Dall’8 al 14 marzo si incontrano in Portogallo (Maia) una trentina di animatori missionari dei vari paesi europei per riflettere sulla missione in Europa oggi. La coscienza che oggi i comboniani siano chiamati a rivedere il loro modo di essere presenti in paesi come Italia, Spagna, Portogallo, Inghilterra, Germania o Polonia cresce sempre di più. C’è da capire come essere presenti e in che ambiti impegnarsi. Incontri come questo servono a rilanciare alcune esperienze (significative sono quelle che avvengono nel mondo dell’immigrazione) e a qualificarne altre. Nella foto un momento di riflessione condotto dalla Dr. Isabel Varanda, dell’UCP di Braga.

Loading...
Related Video